View web version | Unsubscribe here

 
GeNeus logo
 
Facebook
 

GeNeus

Benvenuti alla Newsletter #1 di GENEUS – Maggio 2018

Cos'è GeNeus?

 

GeNeus: Gender Neutral Performance and Aptitude Testings, è un progetto della durata di 2 anni, finanziato dalla Commissione Europea quale Programma Erasmus+ Strategic Partnerships for Vocational and Educational Training. Esso mira a ridurre le disparità di genere nei processi di valutazione e selezione del personale.

 

Il progetto vanta un partenariato che si compone di 6 organizzazioni appartenenti a 5 diverse nazioni, che collaborano alla ricerca, allo sviluppo ed alla promozione di un Set di Matrici, per la valutazione e la selezione del personale, che sia neutrale e non basato sulle differenze di genere.

 

Il progetto si suddivide in diverse fasi volte a migliorare le modalità di selezione del personale, ponendo l’attenzione sulla parità di genere nel mondo del lavoro e nel campo della formazione professionale.

 

Le sei organizzazioni partner:

 

Questo progetto innovativo può avere un grande impatto nella vita delle donne:

  • Riducendo i fenomeni di abbandono;
  • Migliorando la percentuale di successo nei test;
  • Contribuendo a pari opportunità educative e professionali sia per gli uomini che per le donne..

Obiettivi di GeNeus

 

  1. Ottenere una panoramica sulla realtà, sulla domanda e sulle lacune dei processi di valutazione attualmente esistenti in diversi ambiti;
  2. Valutare e analizzare tali processi con una prospettiva che sia neutrale al genere;
  3. Produrre e fornire materiali utili e gratuiti, garantendo un approccio che sia neutrale al genere nella valutazione delle selezioni.

 

A lungo termine:

 

  1. Favorire un accesso al mercato del lavoro ed all’istruzione professionale, che sia neutrale rispetto al genere;
  2. Ridurre le disuguaglianze di genere in ambito lavorativo, raggiungendo un’uguaglianza effettiva nelle posizioni di leadership e nei salari.

Risultati di GeNeus

 

  • Un report generico sulle modalità di selezione nazionali: informazioni su come PMI, Pubbliche Amministrazioni ed Istituti di formazione secondaria professionale, attuano i processi di selezione e valutazione (nello specifico in Austria, Bulgaria, Italia, Portogallo e Spagna).
  • Un set di matrici per la valutazione e selezione neutrale al genere realizzato sulla base delle buone pratiche e dei bisogni identificati durante la fase di ricerca. Questo strumento fornirà modalità di analisi volte ad ottimizzare i processi di selezione e valutazione.
  • Guida pratica all’implementazione delle matrici: informazioni sulle modalità di integrazione concreta delle nuove metodologie di valutazione e selezione nelle diverse aree del mercato del lavoro. • Manuale per l’uso dei test neutrali al genere per le PMI.
  • Manuale per l’uso dei test neutrali al genere per la Pubblica Amministrazione.
  • Manuale per l’uso dei test neutrali al genere per gli istituti di formazione professionale post-secondaria.

A che punto siamo?

 

Il report sui test di selezione neutrali al genere è quasi pronto!

 

La prima fase del progetto sta per concludersi. In questa prima fase, i partner del progetto hanno condotto interviste con i rappresentanti delle Pubbliche Amministrazioni (1 in Bulgaria e Italia, 2 in Austria, 3 in Portogallo, 4 in Spagna), PMI (5 in Italia, 6 in Austria e Portogallo, 7 in Bulgaria e Spagna) e PSPE (2 in Bulgaria e Austria, 3 in Italia e Portogallo, 6 in Spagna), analizzando le modalità con le quali i diversi paesi selezionano e valutano lavoratori e studenti. Questo lungo processo di ricerca darà modo di realizzare il primo risultato intellettuale previsto dal progetto, ovvero: il report sui test di selezione neutrali rispetto al genere.

 

La ricerca è stata sviluppata in questi specifici ambiti: istruzione, formazione e mercato del lavoro. In particolare, si è valutato cosa e come ogni target (PMI, Centri per l’Impiego e Agenzie del lavoro, Pubblica Amministrazione ed Università) valuti i possibili candidati. La ricerca ha inoltre valutato aspetti attinenti alla legislazione attualmente esistente in questo ambito, una panoramica sulle situazioni di parità di genere nei paesi partner, i risultati degli studi condotti nell’ambito delle differenze ed uguaglianze di genere tra uomini e donne.

 

I risultati mostrano che tutti i gruppi target, valutano entrambi i tipi di competenze dei candidati, ovvero: hard e soft skills - le competenze professionali ed accademiche dei candidati, oltre a quelle personali. Quali di queste caratteristiche occupi un posto di maggior rilievo, dipende dal gruppo target. Mentre gli Istituti d’istruzione professionale post-secondaria pongono maggiore attenzione sulle competenze accademiche, le PMI e la Pubblica Amministrazione valutano maggiormente le competenze personali e professionali.

 

I risultati finali della ricercar saranno pubblicati nei prossimi mesi.

Gli incontri con i paesi partner

Partners meeting
 

Kick off meeting a Sofia

Il 7 e l’8 Novembre, ha avuto luogo il primo incontro del progetto GeNeus - Gender Neutral Performance and Aptitude Testings - in Sofia (Bulgaria). All’incontro hanno partecipato i partner provenienti dal Portogallo, dall’Italia, dall’Austria, Spagna e Bulgaria.


In tale occasione i partner hanno avuto l’opportunità di rivedere il proprio piano di lavoro, programmando le future attività previste dal progetto.

 
Second meeting Portugal
 

Il secondo incontro in Portogallo!
 

Il 18 e 19 Aprile, i partner provenienti da Austria, Italia, Portogallo, Spagna e Bulgaria, si sono incontrati a Porto.

 

In questa occasione si è avuto modo di analizzare i risultati della ricerca svolta. In particolare, si è trattato di un’importante occasione per pianificare le prossime fasi del progetto e le azioni che saranno implementate per ottenere i risultati previsti dal progetto.

 

Tra i prossimi risultati, attenzione speciale è stata rivolta allo sviluppo dell’obiettivo 2, ovvero “Set di Matrici per la valutazione e la selezione del personale, neutrale al genere”. Tale set di matrici, è volto ad assicurare la neutralità dei test e sarà accompagnato da una guida pratica per l’uso di questi test (obiettivo 3) – la guida pratica all’uso delle matrici, che fungerà da manuale di istruzioni per ogni gruppo target.

 
GeNeus Next
 

Qual è il prossimo step?

 

Nei prossimi mesi abbiamo previsto di lavorare all’elaborazione dei test previsti come O2 (obiettivo 2). Questi test saranno indispensabili al fine di realizzare un’effettiva promozione delle pari opportunità e di un approccio neutrale nei processi di selezione di donne e uomini.

 

Resta aggiornato!

 

Puoi vedere le ultime notizie sul progetto al nostro Facebook e sito web!
Per maggiori informazioni sul progetto contatta: Giada Costanzo, giada.costanzo@danilodolci.org

 

Scopri gli aggiornamenti del progetto sul sito!

 
 
Facebook
 
erasmus plus

The European Commission support for the production of this publication does not constitute an endorsement of the contents which reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsi­ble for any use which may be made of the information contained therein.