Hai mai riflettuto sul fatto che i test e i colloqui di selezione nelle aziende, nelle agenzie di impiego, nelle PMI e nelle università potrebbero favorire gli uomini piuttosto che le donne?

In che modo e a che livello questo fenomeno può avere un impatto sull’accesso delle donne nel mondo del lavoro e in generale sulle discriminazioni di genere?

Il progetto GeNeus mira ad analizzare questo fenomeno proponendo un nuovo modo di affrontare il gap tra i due sessi nei processi di selezione e valutazione, attraverso un approccio gender neutral.

La prima fase del progetto è stata quasi completata: i partner hanno elaborato una ricerca in Austria, Bulgaria, Portogallo, Spagna e Italia per analizzare come la selezione del personale si svolga in questi paesi, con focus sui diversi settori economici e professionali. Per raccogliere questi dati, abbiamo intervistato responsabili di PMI, Centri per l’Impiego e Agenzie del lavoro, Pubbliche Amministrazioni e Università.

I partner del progetto si sono incontrati a Matosinhos (Portogallo) il 18 e 19 Aprile per analizzare i risultati di questa ricerca, per compararli e stabilire un piano comune per l’elaborazione dei prossimi prodotti, ovvero:

  • Un report generico sugli strumenti e sui test impiegati nei processi di selezione nazionali;
  • Un pacchetto di strumenti e test neutrali al genere per i processi di selezione;
  • Una guida pratica all’implementazione degli strumenti e dei test di selezione, volta ad una corretta implementazione e gestione dei suddetti;
  • Un pacchetto di strumenti e test di selezione neutrali al genere per le PMI;
  • Un pacchetto di strumenti e test di selezione neutrali al genere per la Pubblica Amministrazione;
  • Un pacchetto di strumenti e test di selezione neutrali al genere per gli Istituti professionali e gli istituti tecnici superiori.

Il partenariato si compone di 6 organizzazioni:

Se sei interessato ai prossimi sviluppi del progetto, seguici sulla pagina Facebook, visita il sito geneus-project.eu o contatta Irene Biundo: irene.biundo@danilodolci.org